PREPARA IL TUO VIAGGIO PRENOTA LA TUA STRUTTURA ALTRI VANTAGGI E
PREPARARE
TU
VIAGGIO
RISERVA
TU
ALLOGGIO
ALTRE
VANTAGGI e
SCONTI
ACCREDITAMENTO ONLINE DISPONIBILE
"SCHOTT ROBAX® IN FRONT - THE NEWS" - con questo titolo invita SCHOTT ROBAX® a dare un'occhiata al futuro alla fiera Expobiomasa che si tiene a Valladolid da 24 a 26 a settembre

“SCHOTT ROBAX® IN FRONT – THE NEWS (SCHOTT ROBAX® IN PRIMA LINEA - LE NOVITÀ)” – All’insegna di questo motto, SCHOTT ROBAX® invita i visitatori ad aprire una finestra sul futuro in occasione della Fiera Expobiomasa, che si svolgerà a Valladolid dal’24 al 26 settembre 2019 (padiglione 4/stand 465). Il noto e apprezzato brand accoglierà i visitatori presentando loro le ultime novità sui suoi pannelli trasparenti in vetro ceramico: per esempio il rivestimento ROBAX® IR Max, ora combinabile con tutti i colori e le decorazioni offerte dal brand; o ancora il rivestimento interno ROBAX® Magic con Signature Impressions che consente ai produttori di caminetti a gas di creare motivi decorativi ed effetti luminosi completamente nuovi.

La produzione in serie dei pannelli trasparenti ROBAX® è iniziata 40 anni fa e finora sono stati venduti oltre 100 milioni di pezzi. Allo stand SCHOTT ROBAX®, i visitatori possono avere una visione d’insieme del progresso compiuto in questi anni: Qui saranno visibili tutte le innovazioni che hanno permesso al brand di raggiungere i grandi successi di ieri, di oggi e sicuramente anche di domani.

Novità per menti creative: ROBAX® IR Max con design estremamente flessibile

Sono in arrivo ottime notizie per i produttori e gli amanti dei caminetti a legna: ora il pannello trasparente termo-riflettente ROBAX® IR Max può essere combinato con tutti i colori e le decorazioni ROBAX®. Sono inclusi anche tre effetti metallici, ognuno dei quali combina due colori. La capacità del vetro ceramico rivestito di riflettere il calore verso la camera di combustione è superiore fino a sette volte rispetto ai normali vetri ceramici. Questo dato riguarda le radiazioni infrarosse (IR) la cui lunghezza d’onda è compresa tra 800 e 8000 nanometri.

Novità per amanti delle nuove tendenze: ROBAX® Magic con Signature Impressions

I caminetti a gas, già amatissimi negli Stati Uniti, stanno diventando sempre più popolari anche sui mercati europei, che tradizionalmente hanno sempre preferito la legna. E adesso i produttori di caminetti a gas hanno ancora più opportunità di distinguersi. Il rivestimento interno ROBAX® Magic rende più originali e inconfondibili i design grazie a “Signature Impressions,” una nuova collezione di colori, superfici e decorazioni capaci di creare nuovi e stupefacenti effetti: le fiamme appaiono più grandi e la camera di combustione sembra più profonda. Inoltre, diversamente da ciò che accade con altri materiali per i rivestimenti interni, non si verificano perdite di colore. I pannelli, dall’estetica contemporanea, assicurano un’eccellente capacità riflettente. In occasione della fiera saranno esposti diversi esempi di design; i clienti potranno così scegliere tra un’ampia varietà di possibili combinazioni.

Novità per progettisti curiosi

“In fiera abbiamo in serbo una sorpresa anche per i progettisti di caminetti più curiosi. Chi visiterà il nostro stand avrà l’opportunità esclusiva di provare di persona il prototipo di un’innovazione di livello mondiale”, rivela Stephanie Schwarz, Responsabile della divisione Vendite e marketing per SCHOTT ROBAX®.

Consigliamo ai visitatori di annotarsi sull’agenda anche il secondo giorno della fiera (mercoledì, 25 settembre 2019): a partire dalle 16, presso lo stand SCHOTT si svolgerà un piccolo ”Evento”. “Invitiamo tutti i visitatori a unirsi ai nostri festeggiamenti”, dice Stephanie Schwarz.

Maggiori informazioni:https://www.schott.com/robax/english/index.html

Il Palazzo Pedralbes a Barcellona è stato uno degli ultimi edifici unici nella geografia nazionale per incorporare apparecchiature alimentate a biomassa per usi termici, cioè per soddisfare la domanda di calore e acqua calda sanitaria (ACS).

Il Palazzo Pedralbes di Barcellona è stato uno degli ultimi edifici unici della geografia nazionale da incorporare apparecchiature alimentate a biomassa per usi termici, cioè per soddisfare la domanda di calore e acqua calda sanitaria (ACS).

L'edificio, dichiarato di interesse culturale, ha rinnovato le sue strutture con un caldera Cuore 500 kW firematic, che viene fornito con pellet di legno, e sostituisce le due caldaie a gas obsolete installate quasi 40 anni fa. Una volta superata la vita dell'apparecchiatura e le prestazioni attuali non sono aggiornate rispetto agli attuali valori di efficienza energetica, il progetto di ristrutturazione del sito ha deciso di cambiare la fonte di energia e passare alla biomassa. Con questa azione nell'edificio principale del complesso, che dispone di 8.082 m², i criteri efficienti sono prioritari e è conforme alle direttive europee per la riduzione delle emissioni di CO2.

L'elenco di costruzioni monumentali che hanno optato per la tecnologia austriaca offerto dalla ditta catalana la gonfia: l'Abbazia di Monserrat (Barcellona); il monastero di San Pedro de Cardeña, a Castrillo del Val (Burgos); il monastero di Santo Domingo de Silos (Burgos); il Monastero della Stella a San Asensio (La Rioja); e il Santuario di Javier (Navarra).

E sebbene le apparecchiature alimentate a pellet e schegge sembrino adattarsi perfettamente alle esigenze di questi templi, la conclusione che la biomassa fosse la migliore soluzione energetica non è venuta per ispirazione divina. In effetti, gli argomenti addotti dai responsabili dell'eredità delle diverse entità territoriali erano più terreni. Tutti questi edifici unici sono caratterizzati da grandi dimensioni che, sebbene difficili da riscaldare, hanno abbastanza spazio per un solido stoccaggio di biocarburanti.

Un'altra particolarità che condividono queste costruzioni è che sono lontani dai centri urbani, situati in punti che non hanno la canalizzazione necessaria per fornire gas naturale e che di solito coprono la loro domanda di energia con diesel o propano, più costosi di gas naturale In questi casi "la biomassa è una soluzione energetica molto competitiva", Afferma Xavier Piñero, ingegnere e direttore commerciale di Termosun, che considera il gas naturale "un duro rivale per la biomassa".

RISPARMIO, EFFICIENZA E IMMAGINE

La verità è che dietro ciascuna di queste strutture c'è una storia, generalmente di risparmio sulla bolletta energetica, anche se altri fattori convergono nella decisione finale del cambiamento in biomassa. "Alla fine, nell'95% dei casi, la condizione più importante è quella economica, sebbene altre circostanze influenzino anche, ad esempio, l'uso delle foreste praticato nell'area, che è decisivo per garantire l'approvvigionamento di biocarburanti a buon prezzo ", afferma Piñero.

Il miglioramento della classificazione energetica dell'edificio e la necessità di proiettare un'immagine impegnata e rispettosa dell'ambiente intervengono anche nella decisione, perché secondo il rappresentante di Termosun, "a volte soddisfa la conformità di una direttiva delle autorità locali che impone una riduzione delle emissioni di CO2 a livello comunale ”e il consumo di energia di questi edifici ha un peso importante in questo equilibrio.

Le dimensioni di questi monasteri, santuari e abbazie li rendono grandi strutture con costi energetici elevati, quindi anche i risparmi diretti sono elevati. I risparmi generati dall'uso di biocarburanti oscilla, secondo le particolarità di ciascun caso, tra 20% e 50%, a seconda del riferimento che prendiamo: il pellet in relazione al gas naturale, il pellet in relazione al diesel o la scheggia riferita al gas naturale o diesel. anche se si verificano casi di risparmio fino al 70% quando l'installazione è limitata a un comune con abbondanti rifiuti industriali di legno o il comune stesso è proprietario di una foresta.

Nel caso dell'Abbazia di Montserrat, il contratto con la proprietà includeva una proposta di risparmio tra 10% e 20% della sua fattura, durante gli anni 10, attraverso la modalità di acquisto di energia dalla società di servizi Energia (ESE) contratta, che presuppone l'investimento dell'installazione, che diventa proprietà dell'Abbazia, dopo quei primi anni 10.

Secondo l'opinione del direttore di Termosun, la cosa difficile in questo tipo di edifici singolari è catturare il primo. Una volta dimostrati il ​​corretto funzionamento e i risparmi generati dalla biomassa nella prima, arrivano presto progetti simili. Altri edifici rappresentativi che soddisfano le loro esigenze di riscaldamento con apparecchiature dello stesso marchio sono il quartier generale della presidenza della Junta de Castilla y León (Valladolid) e la Fondazione del museo Atapuerca a Ibeas de Juarros (Burgos).

Anche se troviamo anche altri esempi in strutture residenziali, sanitarie, educative o sportive. Nella stazione sciistica di La Molina, nei Pirenei catalani, il consumo annuo di gasolio è stimato a 98.840 euro, attualmente la sua installazione di biomassa funzionerebbe usando schegge del valore di 38.662 euro. Tuttavia, in questo caso il costo viene ridotto ancora di più, poiché più della 50% della scheggia proviene dalle sue strutture, facendo sì che il costo diretto di questa scheggia sia di circa 15.000 euro e superi i risparmi della 80%.

TERMOSUN e HERZ sono aziende espositrici di EXPOBIOMASA

fonte: https://www.merca2.es/edificios-singulares-biomasa/

Con gli incendi estivi sia esperti, professionisti che gruppi ambientali ci stanno ricordando che la gestione delle foreste e dei terreni è essenziale per proteggerli dagli incendi. Il problema è renderli redditizi in modo che i proprietari privati, nelle mani di coloro che fanno parte della massa della foresta, possano affrontare il loro mantenimento.

Con gli incendi estivi ci ricordano sia esperti, professionisti che gruppi ambientalisti La gestione delle foreste e dei terreni è essenziale Per proteggerli dal fuoco. Il problema è renderli redditizi in modo che i proprietari privati, nelle mani di coloro che fanno parte della massa della foresta, possano affrontare il loro mantenimento.

La biomassa forestale è una delle principali risorse nascoste dalle foreste e, sebbene il suo utilizzo sia aumentato negli ultimi anni, c'è ancora spazio per i margini. "Le foreste della Catalogna crescono ogni anno tre milioni di metri cubi e estraiamo a malapena milioni di 1,2, ovvero sfruttiamo solo l'40% della sua capacità di crescita ”, spiega Adriano Raddi, del Centro tecnologico forestale della Catalogna (CTFC).

"Il problema di non sfruttare questa risorsa è che viene generato un carico di biomassa molto pericoloso", avverte Raddi. Questa realtà si scontra con le connotazioni negative che ha il logging. "Qui il problema non è la deforestazione, come in Amazzonia, ma il crescita forestale incontrollatae ", chiarisce l'esperto.

L'estate è arrivata Il tanto atteso momento di andare in vacanza per rilassarsi e ricaricare le batterie prima che cada l'autunno. Ma hai pensato come riscalderai la tua casa quest'anno? Bene, dovresti farlo perché, secondo il GRUPPO PIAZZETTA, l'estate è il momento migliore per scegliere una stufa a pellet o legno per tre motivi:

L'estate è arrivata Il tanto atteso momento di andare in vacanza per rilassarsi e ricaricare le batterie prima che cada l'autunno. Ma hai pensato Come riscalderai la tua casa quest'anno? Bene, dovresti farlo perché, secondo il GRUPPO PIAZZETTA, l'estate è il periodo migliore poter scegliere una stufa a pellet o legna per tre motivi:

Occasioni, sconti e prezzi interessanti delle stufe

L'estate è il momento migliore per chi cerca qualità ma anche risparmio. I prezzi dei prodotti nel negozio sono soggetti a sconti interessanti. I negozi offrono offerte e convenienti condizioni di vendita per far avanzare l'alta stagione che, per il mondo del riscaldamento, si apre ufficialmente quando inizia il primo freddo e si avvicina la necessità di riscaldarsi.

Maggiore disponibilità da parte del rivenditore

L'estate è anche un buon momento per andare al negozio di stufe più vicino. Non avendo molto lavoro come nel mezzo della stagione, hai più tempo per parlare con te, ascoltare le tue esigenze e rispondere a qualsiasi domanda, preoccupazione su funzionamento, funzionalità, manutenzione e qualsiasi altro aspetto che desideri affrontare.

Installazione e assistenza in breve tempo

Una volta acquistata la stufa, il passo successivo è installarla. Gli installatori di solito sono più disponibili a scegliere la data di installazione con maggiore attenzione e forniscono preziosi consigli per un uso più efficiente e godono del massimo calore di una stufa.

E perché non in autunno?

Resta solo da andare in un distributore o negozio e scegliere la stufa per il prossimo autunno. Ma c'è anche la possibilità di aspettare un po 'all'inizio dell'autunno e vedere quali novità presenta il GRUPPO PIAZZETTA a EXPOBIOMASA. L'azienda italiana è oggi una struttura ampia, efficiente e articolata a cui la costante ricerca tecnologica ha permesso lo sviluppo di brevetti esclusivi volti a migliorare la funzionalità e la sicurezza di caminetti, stufe e caldaie e il raggiungimento dei più alti standard qualitativi , verificato dalle più severe certificazioni europee.

Per maggiori informazioni:
https://www.aroundthefire.it

L'azienda austriaca mostrerà, tra le altre tecnologie, le sue ultime caldaie e stufe a biomassa a Expobiomasa.

Per celebrare l' 35 anniversario dell'azienda austriaca Hargassner L'inaugurazione di un nuovo edificio si è tenuta lo scorso giugno 7. Sono metri quadrati 6.000 dedicati alla formazione e agli uffici, che includono palestra, cinema, ristorante e un centro di assistenza clienti. La celebrazione ha avuto il riconoscimento del lavoro di Anton Hargassner, fondatore dell'azienda con la consegna del Premio Business della regione dell'Alta Austria e il riconoscimento del pubblico, più che installatori 800, distributori locali, ospiti, partner e fornitori.

il sviluppi tecnologici dell'azienda austriaca, che sarà presente il prossimo settembre a EXPOBIOMASA, erano anche protagonisti:

Da ora in poi, l'intera gamma Nano-PK è dotata di tecnologia di condensazione che raggiunge un'efficienza superiore a 106%. Il modello è anche incorporato nella gamma di caldaie a pellet Nano-PK 20-32 Plus.

il caldaie a cippato Eco-HK, incorpora un nuovo separatore, l'eCleaner, che riduce le emissioni di particelle. Grazie alla carica elettrostatica le particelle si depositano sulle pareti e cadono attraverso il dispositivo di pulizia automatico verso il basso che termina nel cassetto cenere.

La nuova POWER BOX, un modulo ad aria calda che funge da sistema di riscaldamento portatile in grado di condizionare tende, opere, ... o per asciugare legna, grano, ...

E ha anche evidenziato il Impianto di cogenerazione Hargassner KWK, che produce continuamente e stabilmente 60 kW di calore ed elettricità 20kW dalla gassificazione di trucioli di legno a bassa umidità. Al momento ci sono impianti 20 in funzione in Austria, situati in teleriscaldamento, aziende agricole, industrie, ... e arriveranno presto in Spagna e in altri paesi.

Per maggiori informazioni:
https://www.hargassner.es/
https://www.hargassner.at/
https://bioenergyinternational.es/hargassner-inaugura-su-nuevo-energy-world-y-celebra-su-35-aniversario/

La rete di riscaldamento con biomassa per la fornitura di riscaldamento della presidenza della Junta de Castilla y León, a Valladolid, è operativa con successo da nove mesi, da novembre di 2018. Il progetto, promosso dall'ente regionale per l'energia di Catilla e León (EREN), è stato assegnato alla società REBI.

La rete di riscaldamento con biomassa per la fornitura di riscaldamento della presidenza della Junta de Castilla y León, a Valladolid, ha già nove mesi di operazioni di successo, da novembre di 2018. Il progetto, promosso dall'ente regionale per l'energia di Catilla e León (EREN), è stato assegnato alla società REBI. È una rete di distribuzione del calore attraverso l'energia termica nei locali del Ministero della Presidenza della Junta de Castilla y León, ha un investimento di 539.844 euro.

La potenza installata ammonta a 1.500 kWe il consumo di pellet di legno è stimato in tonnellate 190 all'anno. La nuova rete di biomassa ha tre caldaie 500 kW per il funzionamento da parte dell'azienda austriaca HERZ, presente a Expobiomasa 2019, per fornire otto edifici della Presidenza, attraverso una rete di condotte di 476 metri in doppia direzione.

Sono state installate due sottostazioni dotate di scambiatori a piastre per consentire il trasferimento di calore tra l'acqua che fluisce attraverso la rete riscaldata nel locale caldaia a biomassa e l'acqua dei diversi circuiti di riscaldamento degli edifici. La nuova rete di calore significa una nuova opportunità per migliorare le città come Valladolid ed essere responsabile del rispetto di riduzione delle emissioni che incidono sui cambiamenti climatici richiesti dalla direttiva europea 2018 / 844 e dall'attuazione di a modello di energia sostenibile di efficienza energetica.

Per maggiori informazioni: https://recursosdelabiomasa.es/noticia/la-red-de-calor-con-biomasa-de-la-consejer%C3%ADa-de-presidencia-en-valladolid-suma-nueve-meses-de-funcionamiento-con-%C3%A9xito

Innovazioni nei camini a biomassa di Lacunza

LACUNZA lancia due innovatori inserti in legno frutto della sua motivazione per l'innovazione e per rispondere alle esigenze del mercato. Gli inserti in legno creano un ambiente unico che va oltre il risparmio ambientale e la sostenibilità che offre un apparecchio in legno.

L'inserto in legno Adour Ti consente di goderti la casa come mai prima d'ora poiché unisce una serie di elementi di differenziazione che nessun altro dispositivo ha raccolto fino al suo lancio. Uno dei suoi principali vantaggi è la sua misura, che offre la possibilità di installarlo in qualsiasi casa aperta esistente. Inoltre, offre maggiore visione del fuoco grazie alla posizione delle turbine nella parte posteriore, le turbine che possono anche essere fermate per offrire un silenzio totale. D'altra parte, ha Prese d'aria 2 da canalizzare con ugelli in ghisa, una leva singola con cui è possibile controllare le prese d'aria e un'aspirazione duttile esterna che la rende un dispositivo a tenuta stagna. Altri dei suoi numerosi vantaggi sono la sua facile installazione, grazie alla sua presa di fumo rimovibile dall'interno e i suoi piedini regolabili regolabili ovunque.

Il nuovo inserto in legno Nicheld'altra parte, è una novità tra gli inserti LACUNZA poiché è il primo apparecchio a legna con doppia faccia della compagnia. Grazie al suo design, puoi goderti il ​​fuoco come mai prima d'ora e dare a tocco moderno in stanze diverse allo stesso tempo.

Dall'anno 2022, l'Unione Europea accetterà solo stufe, stufe e caminetti a legna conformi alle normative Ecodesign. Questo standard richiederà una maggiore efficienza energetica in tutti i prodotti, minori emissioni di CO e altri gas inquinanti incontrollati.

Il CIMEP discuterà della materia prima, della situazione del mercato nazionale e internazionale e dell'evoluzione delle strutture che consumano pellet, argomenti che saranno affrontati da esperti di riferimento internazionale.

il singolarità e dinamismo del mercato nazionale del pellet, che quest'anno registrerà una nuova produzione record in Spagna per superare le tonnellate 700.000, ha consigliato l'organizzazione di una conferenza internazionale per analizzarne le caratteristiche, tra cui il contrasto tra i sintomi frequenti di saturazione seguita da intervalli di domanda elevata.

Produzione di pellet domestico in Spagna, che ha triplicato da 2012, si è evoluto in base al progressivo aumento della domanda, che ha registrato cifre record di vendite da 2014 e che quest'anno raggiungerà le tonnellate 650.000.

Questi sono alcuni degli argomenti che affronteranno rappresentanti dell'intera catena del valore, al fine di analizzare le tendenze e stabilire previsioni, nella prima edizione dell'International Domestic Pellet Market Conference (CIMEP), convocata dall'Associazione spagnola di valutazione dell'energia da biomassa (Avebiom), che si terrà nell'ambito di EXPOBIOMASA'19 il prossimo settembre 25, a Valladolid.

"Il CIMEP sarà un punto d'incontro in cui saranno note le previsioni per la Spagna, nonché le tendenze del mercato nei paesi puramente produttori (come Portogallo, Russia, Canada e Polonia) e nei principali consumatori e importatori, come l'Italia e la Francia" , come spiegato dal presidente di Avebiom, Javier Díaz.

CIMEP parlerà la materia prima, la situazione del mercato nazionale e internazionale e l'evoluzione delle strutture per il consumo di pellet, argomenti che verranno affrontati da esperti di riferimento internazionali.

In particolare, saranno analizzati i due fattori più importanti nell'evoluzione del mercato del pellet. Da un lato, la materia prima, alla quale sarà dedicato un blocco in cui saranno rappresentati i diversi agenti: aziende forestali, amministrazione e proprietari forestali. E, dall'altro, le installazioni che consumano il pellet, sia in Spagna che in Europa.

Come osservato dal presidente di Avebiom, per i professionisti del settore del pellet "è importante conoscere le tendenze, sia nel mercato nazionale che internazionale del pellet, poiché definiscono lo schema delle loro previsioni di attività". Soprattutto, ha aggiunto, "le importazioni previste dal Portogallo e altri paesi produttori in Spagna, nonché le esportazioni pianificate in Italia e Francia".

L'evoluzione del mercato nazionale

La produzione nazionale di pellet, che ha leggermente superato le tonnellate 200.000 in 2012, si è evoluta costantemente, superando la cifra delle tonnellate 400.000 in 2014, fino ad avvicinarsi alle tonnellate 600.000 in 2018.

Secondo le stime di Avebiom e Apropellets, la produzione nazionale di pellet, che ha raggiunto numeri record da 2012, quest'anno supererà le tonnellate 700.000 e si prevede che saranno circa un milione di tonnellate in 2021.

Questa progressione risponde a un comportamento di consumo che è cresciuto in 2012 fino a quasi 400.000 tonnellate, anche se ha rallentato in 2013, per ricrescere costantemente da quell'anno a 2018, in cui le cifre delle vendite si sono avvicinate 600.000 tonnellate. Secondo i dati di Avebiom e Apropellets, le vendite di 2019 saranno di circa 650.000 tonnellate.

ANDRITZ, ARITERM, CONDENS, CORESTO,

ANDRITZ, Ariterm, CONDENS, CORESTO, INDUFOR, INRAY, KPA-UNICON presenterà la tecnologia più recente e arrivano in cerca di collaboratori per i suoi progetti di sfruttamento forestale, controllo di qualità nell'uso di chip per uso termico e per lo sviluppo di sistemi di gestione efficienti nel teleriscaldamento.

La Finlandia è un paese con una lunga tradizione nell'uso della biomassa a fini energetici in cui:

  • El 35% di tutta l'energia consumata proviene dalla biomassa.
  • El 50% dei finlandesi sono collegati a un teleriscaldamento.