Notizie

La scelta migliore per riscaldarsi nell'Europa meridionale

In Spagna, durante 2018, sono state installate le stufe a pellet 50.130 in Spagna, un 17% in più rispetto all'anno precedente. In totale c'è un totale di stufe a pellet 267.920 installate fino a 2018. La potenza media delle stufe commercializzate in 2018 è stata 11,3 kW.

L'Europa meridionale è il principale mercato per stufe perché richiede un investimento medio che può essere assimilato - intorno a 1.000 € - e genera calore con un costo tra 30% e 70% inferiore rispetto ai combustibili fossili o all'elettricità.

I consumatori preferiscono passare alla biomassa: più economica, stabile e da qui. Esteticamente le stufe offrono design e calore agli utenti e, tecnicamente, stanno migliorando. Le aspettative sono molto incoraggianti, soprattutto perché il risparmio è ancora cruciale al momento dell'acquisto di una biomassa computer, e anche la concorrenza tra i produttori è favorire la modernizzazione di tutti, offrendo attrezzature con un decimo delle emissioni di particelle che vecchie attrezzature convenzionali a legna da ardere.

Estufa de exterior de biomasa, con pellets, para calentar espacios abiertos o semicerrados.
Chimenea de biomasa modular metálica de pared doble que se caracteriza por la su estética, técnica y facilidad de montaje.
Palazzetti presenta en Expobiomasa Hogar de Leña ECOMONOBLOCCO WT (Wood Tecnology)
Andalucía è la comunità leader nelle stufe a biomassa e nelle installazioni di caldaie secondo obsevatoribiomasa.es
In termini generali, i dati forniti da www.observatoriobiomasa.es sono positivi per il settore. Così, alla chiusura di 2018, le stufe 298.399 e le caldaie alimentate a biomassa erano in funzione in Spagna, 53.480 in più rispetto all'anno precedente. Le vendite di attrezzature hanno aumentato il 16,2%, ma sono state distribuite in modo non uniforme, più stufe rispetto alle caldaie ad alta potenza.
Alejandro Esteban, delegato commerciale di Solzaima, produttore portoghese di stufe a pellet, stufe a legna, inserti, caldaie a pellet e legna da ardere, presenta le novità dell'azienda durante la fiera Expobiomasa. Dalle stufe a pellet 8 e 10 kW, stufe inseribili, ... alla gamma di caldaie a biomassa industriale
La Conferenza Pellet europea, tenutosi quest'anno a Wels è stata la scena in cui il direttore del convegno, Christiane Egger, ha evidenziato la crescita della biomassa, in Alta Austria, una regione in cui si svolge l'evento: il 35% del riscaldamento Domestic funziona già con la biomassa. Sostituzione di vecchi impianti di diesel e di altri combustibili fossili moderne caldaie a biomassa ha ridotto le emissioni di gas serra in 43 10% in anni (2005-2015) nel settore residenziale.
Attualmente le emissioni sono una delle sfide fondamentali del settore del pellet. Nell'ambito della conferenza World Sustainable Energy Days, che si è svolta nella città austriaca di Wels da 27 da febbraio a 1 a marzo di 2019, diverse aziende hanno mostrato le loro soluzioni e strategie avanzate. Stefan Ortner, di ÖkoFEN, ha presentato gli efficienti modelli Smart, le apparecchiature di condensazione e le ibridazioni di biomassa con altre energie rinnovabili.
Gli impianti di riscaldamento quasi 300.000 con biomassa avanzata in Spagna hanno impedito l'emissione di tonnellate 4.157.319 di CO2 che influenzano negativamente i cambiamenti climatici. Sono emissioni dalla sostituzione di combustibili fossili quali gasolio e gas naturale, energia rinnovabile come la biomassa, le cui emissioni sono neutrale riguardo alla serra emissione.
Jesús Perez, direttore commerciale di Fogo Montanha, presenta l'azienda e le sue soluzioni nelle biomasse durante la fiera Expobiomasa 2017.