La produzione di biomassa per caldaie cresce dell'800% in sette anni in Catalogna

Caldaia a biomassa

Vi è una crescente domanda di biomassa in Catalogna, un tipo di energia rinnovabile che produce acqua calda e riscaldamento senza dover utilizzare combustibili che influiscono sui cambiamenti climatici, come diesel o gas naturale. È anche, e soprattutto, un buon modo per rigenerare e gestire il legno dalle foreste.

Negli ultimi sette anni, la produzione in Catalogna è cresciuta di oltre l'800%, secondo i dati dell'Osservatorio forestale catalano, e ha superato le 80.000 tonnellate all'anno.

Un modo molto pratico ed economico di usare la biomassa è il pellet

In Catalogna ci sono sei impianti di produzione che producono pellet con la più alta certificazione di qualità europea. Per produrli, sfruttano, ad esempio, la segatura che viene generata con la costruzione di pallet di legno per produrre pellet, un carburante che non smette di crescere.

Alfonso Porro, produttore di pellet ENplus e amministratore di J. Martorell Pallets, assicura che la qualità con cui funziona ci fa prevedere un futuro di speranza. "Ogni volta che il prodotto sta migliorando. Le normative e le certificazioni rendono questo prodotto più riconoscibile e, pertanto, riteniamo che la crescita, sia nelle strutture che nella consapevolezza, farà sì che questo mercato continui a progredire."

Le caldaie a biomassa provenienti da apparecchiature di medie dimensioni come scuole, hotel o piscine sono i principali clienti dei produttori, che vedono ancora molto spazio per la crescita.

Il legno senza altro uso è l'altra grande risorsa di biomassa in Catalogna

È ottenuto da alberi che vengono scartati per altre utilità. Negli ultimi dieci anni questa risorsa naturale ha registrato a aumento spettacolare del 628%e si prevede che nel 2019 le 327 mila tonnellate del 2018 saranno state superate a lungo.

Secondo Pere Sala, direttore di Sala Forestal: "La gestione sostenibile delle foreste è ancora in deficit. Ci sono molte strutture che utilizzano combustibili fossili che possono essere chiaramente sostituite molto rapidamente e automaticamente".

I proprietari di foreste stanno notando l'aumento della domanda di biomassa, anche se la vendita, dicono, non è un affare. Sì, Permette di pagare per le attività di pulizia e gestione dell'azienda agricola.

Josep Maria Tusell è proprietario e ingegnere forestale: "Attualmente, il valore della biomassa non giustifica un taglio. Ma ha aperto un mercato per noi per posizionare alcuni prodotti che altrimenti non avrebbero mercato. Mi riferisco al legno di bassa qualità o al legno di piccole dimensioni: sono lavori che, in caso contrario, dovrebbero essere eseguiti senza poter vendere questo prodotto."

Anche il consumo di biomassa per riscaldamento è salito alle stelle

In effetti, negli ultimi anni c'è stato un cambiamento di tendenza poiché, se prima che la maggior parte della biomassa prodotta in Catalogna fosse esportata, ora viene consumata localmente. Con questa biomassa locale forniscono già alcune intere città, come Vilaplana, a La Noguera. Una caldaia a biomassa centrale fornisce acqua calda e riscaldamento a tutte le case della città. Non consumano più diesel.

La biomassa deriva dall'abbattimento selettivo degli alberi per soffocare la foresta, come spiega Antonio Reig, sindaco di Baronia de Rialb. "Sarà gestito dagli stessi residenti, attraverso una società specializzata. Ogni anno lasceremo tagliare alcuni ettari di foresta e la produzione forestale che esce da questi ettari. Lo restituirà a noi in biomassa e avremo acqua calda e riscaldamento gratuiti. "

I residenti di Vilaplana, come spiega Mercè Codina, sono soddisfatti del cambiamento. L'arresto delle singole caldaie diesel o a pellet ha dato loro conforto. "Ora non sentiamo rumore o odore di fumo. L'acqua si abbina bene anche a una buona temperatura."

Teresa Cervera, del Forest Property Center della Generalitat, spiega che tagliare gli alberi non è solo per il funzionamento della caldaia, ma anche per la prevenzione degli incendi. " Durante il taglio aumenta la velocità di fissazione del carbonio degli alberi rimanentiPerché crescono di più, hanno meno concorrenza e crescono di più. E quindi, d'altra parte, come facciamo noi prevenzione incendi Abbiamo smesso di emettere carbone in caso di incendio ".

fonte:

https://www.ccma.cat/324/la-produccio-de-biomassa-per-a-calderes-creix-el-800-en-set-anys-a-catalunya/noticia/2979834/

https://www.ccma.cat/324/una-caldera-central-de-biomassa-abasteix-vilaplana-daigua-i-calefaccio/noticia/2979514/?