Risparmio ed efficienza energetica

In Spagna la bioenergia mobilita milioni di 3.700 euro tra elettricità, generazione termica e biocarburanti per il trasporto. Ed è, senza dubbio, la fonte di energia rinnovabile che soddisfa meglio i postulati della bioeconomia, coinvolgendo migliaia di professionisti di diversi settori.

Le società di servizi, finanziarie, di comunicazione, i gruppi di investimento, le società pubbliche, le amministrazioni, le associazioni professionali e commerciali promuovono e partecipano a numerosi progetti al fine di implementare soluzioni sia per i consumatori che per i professionisti.

Un settore chiave per le offerte di lavoro, che sfruttare le risorse proprie e la prossimità riducendo la dipendenza energetica e l'importazione di petrolio e gas. Le industrie del pellet non possono essere trasferite e si trovano tutte in piccoli comuni che le riempiono di vita.

 

 
SOLZAIMA inizia la produzione questo mese nel suo nuovo stabilimento. Questo investimento è il risultato della crescita che l'azienda ha avuto negli oltre 39 anni dedicati alla produzione di apparecchiature e sistemi di riscaldamento a biomasse
L'avvio di 380 MW nel 2025 rappresenta un aumento della domanda di biomasse di origine forestale e agricola di circa 4 milioni di tonnellate. Attualmente, con circa 900 MW operanti in Spagna, la domanda è di circa 9 milioni di tonnellate di biomassa, principalmente residui dell'industria petrolifera, dell'industria del legno e della carta e di altri biocarburanti di origine forestale e agricola.
La cerimonia di premiazione si svolgerà il 3 dicembre, Giornata della bioenergia in Spagna. La Spanish Biomass Association (AVEBIOM) assegna il premio 'Fomenta la Bioenergía 2020' a Christian Rakos, attuale presidente della World Bioenergy Association, in riconoscimento della solida collaborazione che, a titolo personale, ha mantenuto con AVEBIOM nel diffusione e sviluppo del settore della biomassa solida per usi energetici in Spagna per 16 anni.
Con un volume di vendita di 24.000 tonnellate di biomassa all'anno, ESE Salamanca fornisce un riscaldamento sostenibile e confortevole a 90.000 utenti. Bioenergy Barbero è impegnata nella digitalizzazione nella manutenzione degli impianti di riscaldamento centralizzato e di acqua calda alimentati a biomasse, un impegno costante per l'innovazione. L'azienda specializzata nel passaggio da caldaie a carbone a biomasse nelle comunità limitrofe dispone di innovativi sistemi di telegestione che facilitano il telecontrollo degli impianti. 
Le richieste di sovvenzioni per investimenti in impianti di produzione di energia termica ed elettrica da fonti rinnovabili, cofinanziate con Fondi FEDER, sono aperte nelle comunità autonome di Andalusia, Aragona, Principato delle Asturie, Cantabria, Castilla-La Mancha, Catalogna, Extremadura, La Rioja, Madrid, Melilla, Regione di Murcia e Comunità Valenciana. CHIAVI
Indubbiamente, la 15a edizione di FITECMA, che si terrà dal 14 al 17 luglio 2021, presso il Costa Salguero Center, nella Città di Buenos Aires, presenterà un profilo completamente rinnovato. L'inclusione di nuove aree tematiche e lo sviluppo di attività speciali consentiranno di lavorare sul concetto di inclusione dell'intera filiera dell'industria forestale. Assegnare un'area specifica alla Bioenergia (biomasse, tecnologia e materiali per la generazione di energia termica) va in quella direzione.
Le energie rinnovabili continuano a portare benefici socio-economici creando numerosi posti di lavoro in tutto il mondo. Il settore ha raggiunto 11,5 milioni di posti di lavoro a livello globale nel 2019, circa 500.000 in più rispetto all'anno precedente. Sono i dati pubblicati dall'International Renewable Energy Agency (IRENA) nella settima edizione di Renewable Energy and Jobs - Annual Review.
Lo stabilimento di componenti in legno situato a Torelló, in Spagna, ha compiuto un passo importante verso la neutralità del carbonio grazie a un nuovo impianto a biomasse. D'ora in poi, Quadpack Wood utilizzerà i propri scarti di legno per generare energia per i propri essiccatoi e sistemi di riscaldamento e condizionamento, eliminando così la necessità di combustibili fossili.
La Junta de Extremadura ha approvato gli aiuti per l'avvio di tre impianti di produzione di pellet da biomassa a Moraleja, Caminomorisco e Herrera del Duque Quali saranno le caratteristiche principali?
Il Ministero per la Transizione Ecologica e la Sfida Demografica, attraverso l'Istituto per la Diversificazione e il Risparmio dell'Energia (IDAE), ha approvato i primi bandi di aiuti del pacchetto per finanziare progetti innovativi di tecnologie rinnovabili. Più di 181 milioni di euro saranno stanziati per sostenere iniziative in sette regioni della Spagna:
Calordom, una delle società di servizi energetici specializzata nella fornitura di RISCALDAMENTO RINNOVABILE con biomasse alle comunità vicine, serve già 27.000 famiglie nel Paese con una crescita del 40% negli ultimi cinque anni.
L'IDAE ha approvato i primi bandi per il pacchetto di 316 milioni per finanziare progetti innovativi di tecnologie rinnovabili in Andalusia, Principato delle Asturie, Castiglia-La Mancha, Catalogna, Estremadura, Madrid e Murcia. La distribuzione dei primi 181 milioni di euro del pacchetto è stata concordata con le comunità autonome e servirà a mobilitare un ulteriore investimento privato di circa 551 milioni in progetti di generazione elettrica e termica, generare occupazione locale ed evitare l'emissione di oltre 712.000 tonnellate equivalenti di CO2 all'anno.