AVEBIOM e APIA organizzano una giornata di comunicazione all'interno di Expobiomasa

Fiera Expobiomasa

AVEBIOM e l'Associazione dei giornalisti dell'informazione ambientale (APIA), sponsorizzato da Gestamp, organizzare per la prima volta al giorno in base al aspetti più importanti della comunicazione di questo settore strategico.

In occasione della celebrazione della tredicesima edizione del concorso EXPOBIOMASA, che si terrà alla fiera di Valladolid tra 24 e 26 di settembre, AVEBIOM e APIA, organizzano, il primo giorno della fiera, un giorno che sotto il titolo "Comunicazione ed economia circolare con energia"Mira a spiegare gli aspetti più importanti della comunicazione in questo settore strategico.

L'incontro sarà su 24 a 10h nella sala AVEBIOM e inizierà con alcune parole di benvenuto di Javier Díez, presidente di AVEBIOM. Il primo degli interventi sarà realizzato da Emilio López Carmona - CEO in Gestamp Biomass che sarà presentato per la prima volta un nuovo progetto internazionale che ha il sostegno dell'Unione Europea attraverso il programma Life. In particolare, sarà sviluppato presso l'impianto di biomassa di Garray (Soria) e, insieme a una multinazionale nel settore del gas industriale, studierà un metodo per catturare e utilizzare CO2 rinnovabile per l'uso nell'industria alimentare e della produzione agricola dove, oltre a CO2, verrà fornita energia termica da fonti rinnovabili.

Questa iniziativa pionieristica prevede la creazione di una nuova catena del valore basata su questo nuovo prodotto, denominata "CO2 verde". In una seconda fase si propone di ottenere un uso integrale e la doppia chiusura del cerchio dell'economia circolare, riutilizzando i rifiuti (ceneri) dell'impianto di biomassa nella produzione di fertilizzanti per uso agricolo.

Il budget è di circa € 9 M di cui l'Unione Europea contribuirà vicino a € 2 M. Il progetto sarà sviluppato fino a giugno di 2023 e posizionerà Castilla y León come regione di riferimento a livello europeo nella mitigazione dei cambiamenti climatici attraverso la cattura delle emissioni.

Il secondo intervento sarà realizzato da Javier Rico, uno dei giornalisti Con più esperienza nel settore nel nostro paese, con oltre 30 anni di esperienza e su articoli e rapporti 8.000 pubblicati su sessanta diversi media, da National Geographic, El País e Muy Interesante a giornali locali e vari portali Internet, attraverso Quercus, Ballena Blanca o Energie rinnovabili. In relazione alla biomassa, nelle sue diverse modalità, solido, biogas e biocarburanti, poiché 2007 è editore e coordinatore dei contenuti delle bioenergie nel portale di riferimento www.energias-renovables.com. Il suo intervento ruoterà in una doppia direzione: da un lato, su che tipo di informazioni le fonti producono e inviano in termini di biomassa e in secondo luogo come vengono elaborate e pubblicate nei media.

Jorge MoralesÈ un imprenditore e un ingegnere industriale dal Politecnico di Madrid, che ha più di 15 anni di esperienza in numerosi progetti sviluppati nel settore elettrico spagnolo. A livello di diffusione dell'energia, è relatore regolare in numerosi seminari, corsi e conferenze nel settore, nonché referente in numerosi media tradizionali (giornali, radio e televisione) e social network.
Il suo intervento si concentrerà sull'importanza che il consumatore deve differenziare il pellet locale da quello che viene “da lontano” e come rispondere alle domande di base che i consumatori pongono sulla tecnologia. In particolare, quanto risparmieranno? Di quale manutenzione hai bisogno? O quali limiti hai?

La giornata si chiuderà con la presenza di Eva Gonzalez, responsabile nazionale, in agenzia Europapress, dei contenuti ambientali. Questo giornalista, con una vasta esperienza nelle informazioni ambientali, sia nazionali che internazionali. Eva accenderà il suo intervento come diffondere il potenziale della biomassa al grande pubblico e l'importanza del suo utilizzo per la gestione delle foreste, la protezione delle foreste e le opportunità di stabilire un'occupazione rurale.

Dopo la partecipazione degli oratori, avrà luogo un dibattito in cui i partecipanti saranno in grado di interagire con i giornalisti e gli esperti partecipanti.