Una fiera unica

Expobiomasa è una fiera unica dove i visitatori e gli espositori ottengono più contatti in tre giorni che in un anno intero. È una fiera professionale, in cui tre di ciascun visitatore 4 erano già impegnati o coinvolti in progetti relativi alla biomassa, e il resto arriva a trovare prodotti e servizi per aderire.

 

L'Associazione spagnola delle biomasse, AVEBIOM, ha deciso di assegnare il premio "Fomenta la Bioenergía 2022" al Consiglio provinciale di Badajoz per riconoscere il suo sostegno a 25 progetti unici in entità locali più piccole che favoriscono la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio e la cui fonte di l'energia è la biomassa. La cerimonia di premiazione si svolgerà il 9 maggio 2023 a Valladolid, dopo l'apertura della fiera Expobiomasa.
Il 29 novembre si è celebrato in Spagna il "Bioenergy Day 2022", quattro giorni prima rispetto allo scorso anno.
Le foreste europee sono sottoposte a crescenti pressioni dovute all'aumento delle temperature, che causano più incendi boschivi, parassiti e malattie che minacciano la loro capacità di immagazzinare anidride carbonica e salvaguardare la biodiversità.
La 14a edizione di Expobiomasa si terrà il 9, 10 e 11 maggio 2023 presso la Feria de Valladolid.
I massimi storici sono raggiunti nell'installazione delle apparecchiature e nella potenza totale installata.
In questa terza asta, tenutasi il 25 ottobre 2022, fino a 100 MW corrispondevano a biomasse in progetti senza vincoli di potenza e altri 40 MW per impianti con potenza installata uguale o inferiore a 20 MW. MITECO ha infine assegnato 146 MW di biomassa ad un prezzo medio ponderato di 93,09 €/MWh, con un massimo di 108,19 €/MWh e un minimo di 72,38 €/MWh.
"Tutto ciò che brucia in una caldaia, smette di bruciare nella foresta." Così è forte Francesc Cano, vicedirettore del trasferimento presso il Centro di Scienze e Tecnologie Forestali della Catalogna (CTFC). Cano si riferisce alla biomassa forestale che viene estratta dalle foreste per essere utilizzata a fini energetici. Una biomassa a cui sempre più industrie stanno passando a causa del prezzo elevato del gas.
A fine 2021 in Spagna funzionavano 497.556 stufe e caldaie a pellet, 74.655 in più rispetto all'anno precedente. Le vendite di apparecchiature per uso domestico, fino a 50kW di potenza, sono aumentate del 40,3%.
  I settori della silvicoltura e della bioenergia, l'amministrazione e gli ambientalisti avvertono che l'uso della biomassa è vitale per l'adattamento delle nostre montagne ai cambiamenti climatici e quindi per ridurre la virulenza degli incendi boschivi.
ENSO svilupperà, costruirà e gestirà il più grande impianto di cogenerazione a biomassa in Spagna per la cooperativa ACOR, proprietaria del più grande impianto di barbabietola da zucchero in Spagna e membro di AVEBIOM da diversi anni.
La sesta edizione della monografia Galiforest Abanca riunirà ancora una volta il mondo forestale dal 30 giugno al 2 luglio. Sarà, come di consueto, presso il Centro di Formazione e Sperimentazione Agroforestale Sergude, nel comune di Boqueixón, molto vicino a Santiago de Compostela.
Elmia Wood ha ricevuto quest'anno 25.885 visitatori da decine di paesi in una situazione ancora complessa per viaggiare e con un notevole calo delle aziende espositrici