Ottimizzazione dei processi

Industria, comunità di quartiere e teleriscaldamento in Spagna optano per la biomassa in cerca di risparmio economico e controllo dei costi. Gli ultimi dati indicano che ci sono più di apparecchiature 11.000 tra 50 e 1.000 kW y più di 1.000 che superano 1 MW potenza termica.

Più di mille computer vengono installati ogni anno in Spagna e caldaie per uso industriale e commerciale in grado di generare acqua calda, olio termico e vapore, nonché generatori di aria calda e fredda, essiccatori, forni, condizionatori d'aria o generatori di freddo industriali che possono utilizzare la biomassa come combustibile.

Molte compagnie gestire i propri sottoprodotti e valorizzarli energicamente in ceramica, cemento, carta, legno, tabacco, caffè, frutta secca, tutti i tipi di aziende agricole e altri prodotti agricoli, serre e nell'industria conserviera, tra gli altri.


 
Gebio Energía, una società di servizi energetici, dallo scorso anno produce i propri pellet certificati di altissima qualità e ha implementato un nuovo sistema logistico per servire i propri clienti in Spagna e Portogallo.
Oltre all'Innovation Award assegnato a Sugimat, la tecnologia ZeroFlame di ÖkoFEN e il sistema di combustione totale del pellet di Palazzetti riceveranno il secondo premio. In questo bando, e per la prima volta, viene assegnato il Premio Innovazione nel campo dei gas rinnovabili.
COMP. R, progettista e produttore di caldaie a biomassa propone la sua caldaia COMPACT Low Nox di ultima generazione. Con una potenza da 1500 kW a 8 MW, questa gamma di caldaie è dotata di un focolare completamente raffreddato che consente di bruciare un'ampia gamma di combustibili.
Questo nuovo sistema di gestione viene presentato a Expobiomasa 2021 a cui è sufficiente aggiungere un pannello di controllo per poter comunicare con le caldaie e adattare il loro regime di funzionamento in base alla specifica richiesta dell'impianto. Questo controllo dispone di un comodo web server remoto dove è possibile visualizzare tutte le informazioni sull'impianto, effettuare programmazioni orarie e modifiche alla regolazione.
I tubi preisolati per reti calde e fredde sono lo strumento perfetto per ottimizzare le risorse energetiche e allo stesso tempo ridurre le emissioni di CO2. Questi tubi sono progettati per poter rilevare eventuali perdite o rotture e, di conseguenza, eventuali perdite di energia. Pertanto, con il suo utilizzo, si ottengono risparmi sui costi energetici, minori tempi di montaggio e una maggiore durata dell'impianto rispetto ad un sistema tradizionale, ovvero un beneficio sotto tutti gli aspetti per l'installatore e per il cliente finale.
Il nuovo Generatore d'aria calda policombustibile GNF30 è il più piccolo della gamma, frutto dell'esperienza, dell'evoluzione e della continua innovazione e sviluppo della nostra azienda, siamo orgogliosi del nostro nuovo lancio.
Per un processo completo ed energeticamente autosufficiente, dopo una prima fase di essiccazione del materiale in essiccatoi, il materiale viene raccolto e incluso nella fase di ossidazione termica. Chiudendo così il processo circolare che permette la cura e il recupero.
L'Horizon+ è una caldaia rotativa a tubi d'acqua con un sistema autopulente che combatte efficacemente le incrostazioni e la formazione di depositi all'interno, che ne fanno un modello unico e innovativo sul mercato. La caldaia, sviluppata e brevettata da Sugimat, è progettata per funzionare con gas provenienti dalla combustione di rifiuti solidi.
Le caldaie a biomassa MOLLIER® con potenze comprese tra 100 e 500 kW sono state progettate per il settore residenziale e terziario, e sviluppate secondo le nuove normative europee ECODESIGN.
È una soluzione per il recupero di rifiuti e sottoprodotti del settore agroalimentare, basata sulla tecnologia della gassificazione, per la generazione combinata di energia elettrica e termica in modalità di autoconsumo. Il cliente finale, agroalimentare, permette di valorizzare la propria biomassa generando la propria energia e ottenendo altri prodotti a valore aggiunto come il biochar e, in una seconda fase, idrogeno verde e CO2. 
L'utilizzo di reti a lungo raggio, aperte ea basso consumo energetico ha dato la possibilità di esplorare nuove applicazioni e dispiegamenti massicci di sensori estremamente utili per il mondo delle biomasse. Con queste reti puoi gestire caldaie, silos, trasporti, emissioni, coltivazioni, produzioni, certificare le filiere con Blockchain ecc.
Il trattamento e lo stoccaggio del flusso di rifiuto della desalinizzazione (salamoia) tramite osmosi inversa, molto diffuso nella regione di Murcia, richiede un ampio spazio e un costo elevato, poiché la sua eliminazione per evaporazione naturale è impossibile, l'Università Politecnica di Cartagena ha acquisito un sistema di evaporazione della salamoia mediante torre di raffreddamento.