L'impianto di cogenerazione a biomassa di Sisseln (Svizzera) fornisce elettricità a 17.500 case

Viti dosatrici

L'elettricità rinnovabile viene prodotta da biomassa forestale e legno in uno dei più grandi impianti di cogenerazione in Svizzera, a Sisseln. Dalla fine del 2018, fornisce elettricità a 17.500 case e riscaldamento a molti più clienti grazie al teleriscaldamento. Per ricevere, elaborare, immagazzinare e alimentare i trucioli di legno, la società che partecipa a Expobiomasa, Vecoplan, ha fornito tutti i macchinari e ha eseguito l'installazione e la messa in servizio, in tempi estremamente ristretti.

Un'opzione estremamente ecologica

La produzione di energia con legno e biomassa è neutra in termini di CO2 a lungo termine, poiché a differenza di petrolio, gas e carbone, l'anidride carbonica rilasciata bruciando legna, pellet o trucioli di legno viene riassorbita dalla foresta in modo rinnovabile e sostenibile. Questo è uno dei motivi per cui il progetto è stato sviluppato da DSM, Caliqua ed EWZ, sostituendo un impianto di cogenerazione che funzionava con gas naturale e diesel e ottenendo una forte riduzione delle emissioni di CO.2.

Il nuovo impianto produce 48 GWh di elettricità all'anno e 221 GWh di vapore per il teleriscaldamento che fornisce calore industriale alle aziende nell'area industriale in cui si trova. Il carburante è trucioli di legno raccolti in modo sostenibile dalle foreste e forniti dai fornitori entro un raggio massimo di 100 chilometri.

Ricezione, conservazione e dosaggio: un processo sicuro e affidabile eseguito da Vecoplan

I camion trasportano la biomassa nell'area di ricezione dell'impianto. Il processo di scarico dura 15 minuti, durante i quali il materiale sfuso viene depositato in due scaricatori di catene portacavi. Questi dispositivi lo spostano, lo dosano e lo trasferiscono alla fase successiva.

La biomassa è immagazzinata in quattro silos di stoccaggio di tipo box. I nastri di alimentazione hanno un magnete che rimuove oggetti metallici come viti e chiodi, tra gli altri sistemi di selezione e controllo. Ha anche due stazioni in cui vengono prelevati campioni del materiale lavorato.

Le viti dosatrici alimentano gradualmente il combustibile ai nastri trasportatori, che a loro volta lo trasportano nella tramoggia di alimentazione del forno. Da lì, la caldaia viene continuamente alimentata con carburante dalle viti di scarico. Vecoplan Tutti i componenti sono dimensionati per soddisfare i cicli di accettazione e i requisiti di carburante, garantendo un funzionamento efficiente e sicuro nell'impianto.

Risultati convincenti

Con un'efficienza complessiva dell'86%, l'impianto di cogenerazione a biomassa Sisseln supera di gran lunga i requisiti della certificazione Naturemade-Star. Questo marchio di omologazione svizzero viene utilizzato per certificare gli impianti che generano energia in modo ecologico.

I promotori si sono impegnati contro i cambiamenti climatici, perché ogni metro cubo di biomassa che sostituisce i combustibili fossili impedisce il rilascio nell'ambiente di 600 chilogrammi di anidride carbonica. Ciò equivale a circa 35.000 tonnellate di CO2 anni.

fonte: www.Madera-sostenible.com